Ottimizzare processi e prodotti è l’unica strada percorribile per migliorare il futuro di un uomo poco sapiens.L’ottimizzazione degli imballaggi e la soluzione unica alla riduzione di rifiuti e energia consumata per la produzione di essi. Una ricerca continua per nuove forme di conservazione degli alimenti, che vada oltre la chimica, per un uso massiccio d’intelletto e tecnica, ha permesso che una piccola azienda svedese, fondata nel 1966, impiega circa 200 dipendenti e serve una più di 38 paesi, la ECOlan di creare un prodotto unico nel suo genere la “busta del latte”.
Una busta molto particolare, formata dal 40% di gesso (Calciumcarbonat), plastica riciclata e aria. L’ottima combinazione di tecnica e componenti permette di creare una contenitore unico e indipendente con soli 14g. Il materiale di questi contenitori si chiama Calymene ™ ed è stato sviluppato dalla società svedese Ecolean. In Germania, molte aziende hanno iniziato a usare questo tipo d`imballaggi.

Consumo di energia. La quantità totale di energia richiesta per la fabbricazione di 100 000 pacchetti, da 1,0 litro. Questo include le materie prime, i passaggi intermedi e passi di fabbricazione per i pacchetti.

Produzione di rifiuti. La quantità totale di rifiuti generati durante la produzione manifatturiera di 100 000 pacchetti, 1 litro. Questo comprende rifiuti generati nella produzione di materie prime, i passaggi intermedi e passi di fabbricazione per i pacchetti.

Vi invito a leggere le altre qualità di questo tipo di imballaggi

 

 

Ho provato personalmente la genialità di questo tipo di imballaggi, la ECOlan non si è lasciata sfuggire niente, posizione con diversi livelli di riempimento, chiusura automatica dell’apertura, anche la stabilità nel frigorifero è perfetta. Questo tipo di invenzioni e migliorie rappresentano davvero l’innovazione per risolvere molti problemi!